• Federico Vismara

Riapertura attività fase 2: quali procedure adottare e quali i controlli ?


In vista della ormai imminente, anche se graduale, riapertura delle aziende, occorre che tutti i datori di lavoro (industriali e commerciali) attivino tutte le procedure organizzative e gestionali che sono state definite con le parti sociali (sindacati e associazioni dei datori di lavoro) e contenute nel Protocollo sottoscritto con Governo il 14 marzo 2020.

Si tratta procedure organizzative e gestionali volte a porre in essere tutta una serie di precauzioni per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e per la creazione di adeguati livelli di protezione dei lavoratori. Questi in sintesi gli adempimenti e le modalità da adottare:

- Pulizia e sanificazione periodica dei locali

- Informazioni circa disposizioni dell'Autorità da rendere disponibili all'ingresso

- Specifiche modalità di ingresso in azienda per lavoratori ed esterni

- Norme igieniche e utilizzo dei dispositivi di protezione individuale

- Gestione spazi comuni

- Organizzazione aziendale (sospensione trasferte, riunioni solo virtuali, utilizzo lavoro agile, rimodulazione livelli produttivi anche con turnazione al fine di evitare il più possibile contatti, con l'alternativa degli ammortizzatori sociali in caso di impossibilità)

- Gestione soggetti sintomatici

- Sorveglianza sanitaria

Organo deputato al controllo, in sinergia con le aziende sanitarie locali, è l'Ispettorato Nazionale del lavoro che, con la propria nota n. 149 del 20 aprile 2020, ha fornito agli ispettori una check list sulle verifiche che dovranno essere effettuare, su richiesta della Prefetture, sulle modalità di attuazione delle c.d. procedure anti contagio da parte delle aziende. Tutto ciò che emergerà da tali verifiche sarà raccolto e allegato al verbale di accesso e verifica, denominato Covid-19, e inviato alla Prefettura competente, affinché possa adottare in caso di omissioni o difformità rispetto al citato Protocollo i provvedimenti di competenza, anche di carattere interdittivo in capo all’azienda stessa.

Appare utile anche per l'impresa una visione e verifica preliminare sulla base della ridetta check list al fine di una verifica circa l'attuazione di tutte le attenzioni e procedure previste dal Protocollo al fine principale di garantire la salute dei propri dipendenti e collaboratori.

4 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • cinguettio

Tel. (+39) 02 9194 5630

Via Valassina, 13, 20037 Paderno Dugnano MI, Italy

©2019 Avv. Federico Vismara P. iva 04218920967  Cod. fisc. VSMFRC77D26F205C      Cookie Policy  - Informativa Privacy